Una grande domanda per ogni squadra LCS in questa bassa stagione

By Ucatchers League of Legends

I campionati professionisti di League of Legends in tutto il mondo apriranno i loro periodi di free agency il 16 novembre. In quella data, innumerevoli contratti scadranno in tutto il mondo e sia le squadre che i giocatori valuteranno le loro opzioni prima della stagione 2021.

In Nord America, ogni squadra della LCS è pronta a fare uno sforzo per aggiornare i propri elenchi su tutta la linea. Per molte organizzazioni, sarà necessaria una ricostruzione completa per la bassa stagione, mentre molte altre cercheranno semplicemente di riorganizzare e ricaricare. Tuttavia, molti punti interrogativi circondano ogni organizzazione del campionato.

Ecco una grande domanda per ogni squadra LCS in vista della stagione 2021.

100 Thieves: quali mosse farà PapaSmithy nella sua seconda offseason?

L’anno scorso, il direttore generale di 100 Thieves, PapaSmithy, ha fatto scalpore durante l’intera offseason. Il suo approccio intrigante alla formazione del roster nel suo primo anno come GM dell’organizzazione è stato ampiamente pubblicizzato come altamente intuitivo. Un sano mix di veterani esperti e giovani giocatori in erba sembrava un passo nella giusta direzione per 100 Thieves.

Ma quando la stagione si è conclusa, 100 Thieves si è trovato in fondo alla classifica LCS con un elenco molto diverso da quello che è salito sul palco all’inizio dello Spring Split. Verso il 2021, il front office dell’organizzazione dovrà valutare se è dedicato a promuovere i talenti già presenti nel roster. Giocatori come Ryoma e Poome hanno ancora molto da dimostrare prima di essere considerati pezzi fondamentali di una squadra vincente. Dall’altro lato di quella medaglia, PapaSmithy e il team dovranno decidere se c’è ancora spazio per veterani come Ssumday, Contractz e Cody Sun.

Cloud9: ci sono altre mosse da fare?

L’agenzia gratuita inizierà tra meno di due settimane e Cloud9 è già stato uno dei team più attivi nella LCS in questa bassa stagione. La squadra ha già dichiarato il suo capo allenatore per la prossima stagione a Reignover, promuovendo anche Fudge, giocatore di corsia superiore dell’Academy, nella rosa di partenza al posto della partenza di Licorice.

Sebbene C9 abbia vinto la LCS Spring Split 2020, diverse perdite chiave verso il back-end della stagione hanno provocato un crollo senza precedenti, come non aveva mai visto la LCS. Dopo aver perso Worlds per la prima volta nella storia dell’organizzazione, è del tutto possibile che C9 possa essere incline a fare più mosse per assicurarsi che la squadra torni in cima alla LCS.

CLG: È ora di premere completamente il pulsante di ripristino?

Dire che CLG ha avuto un 2020 deludente sarebbe un immenso eufemismo. Ma ci sono buone notizie. La squadra è a pochi pezzi dalla creazione di un elenco che ha calcato l’acqua per tutto il 2020 competitivo fino al 2021.

Con il contratto del top laner Ruin in scadenza all’apertura della free agency, CLG cercherà senza dubbio di migliorare la sua posizione nella parte alta del suo roster. Da lì, è possibile visualizzare in seguito le mosse riguardanti la giungla e le posizioni a metà corsia. Anche se c’è sicuramente spazio per miglioramenti per quanto riguarda CLG, non è necessario una ricostruzione completa o un ripristino completo.

Dignitas: Quanto denaro spenderà l’organizzazione in free agency in questa bassa stagione?

La scorsa stagione, Dignitas ha aperto il libretto degli assegni dando a Huni un enorme contratto da 2,3 milioni di dollari. Alla fine dello Spring Split, però, il veterano in corsia superiore si era trasferito altrove nella LCS. Quindi, mentre Dignitas ha chiarito che era disposta a spendere un sacco di soldi e fare schizzi impressionanti in free agency, è diventato evidente in seguito che i soldi dell’organizzazione potrebbero non essere stati spesi nei posti giusti.

Ora, mentre il 2021 si profila all’orizzonte, la domanda più grande che circonda Dignitas è se il team si avvicinerà alla free agency con una mentalità “una volta morso, due volte timido”. Solo perché le grandi mosse dello scorso anno non hanno funzionato per DIG non significa che il team dovrebbe essere riluttante ad essere un contendente nel mercato dei free agent di quest’anno.

Evil Geniuses: EG trascorrerà un’altra offseason facendo grandi successi?

L’anno scorso, EG ha avuto uno dei offseason più attivi nella LCS. Uno scambio di successo con C9 e diversi importanti acquisti di free agent hanno messo la squadra in una posizione privilegiata per avere successo nella LCS. Ma le mosse del roster non si sono fermate dopo la bassa stagione per EG. Portando Huni e Goldenglue a punti durante la stagione, EG ha dimostrato di essere attivamente disposto a fare mosse al suo roster su base continuativa. Con questo in mente, non sarebbe sorprendente vedere EG fare un’altra serie di mosse in questa offseason in preparazione del 2021.

Ma nonostante tutte le mosse fatte la scorsa stagione, EG ha comunque finito fuori dai primi quattro quando la stagione si è finalmente conclusa. All’apertura della free agency, Goldenglue sarà l’unico giocatore della formazione titolare della squadra il cui contratto scadrà. Se l’organizzazione continuerà con la sua tradizionale raffica di mosse di elenco, dovrà farlo attraverso più scambi di successo o accontentarsi di un elenco pieno di potenziali sostituti.

Ti piace il gioco d'azzardo? guarda le ultime notizie di Controlla la nostra nuova recensione di 20bet scommesse.

FlyQuest: Il team firmerà nuovamente Santorin?

Foto tramite Riot Games

Forse il free agent più contestato nella LCS questa offseason è Santorin. Il veterano della giungla ha aiutato a portare una squadra di giocatori esperti fino al Campionato del mondo, dove lui e FlyQuest si sono comportati relativamente bene rispetto ad altre squadre nordamericane. Se FlyQuest si impegna a costruire su quel successo, la ri-firma di Santorin dovrebbe essere in cima alla lista delle priorità del team.

Santorin è l’unico membro della formazione di partenza di FlyQuest il cui contratto è destinato a scadere in questa bassa stagione, quindi la squadra dovrebbe avere una visione ristretta del suo jungler che si sposta nel 2021. Santorin ha annunciato oggi, tuttavia, che FlyQuest gli ha dato il permesso di esplorare il suo opportunità che si dirigono verso la libera agenzia.

Guardiani d’oro: la formazione principale rimarrà intatta?

I Golden Guardians hanno finito per essere una delle più grandi sorprese della stagione LCS 2020. La squadra ha messo insieme un elenco incredibilmente impressionante pieno fino all’orlo di giocatori giovani e di talento come Damonte, Closer e FBI. E dopo una solida corsa attraverso i playoff Summer Split che includeva una spazzata su TSM al primo turno, è chiaro che il potenziale che questa squadra ha nel 2021 non ha rivali da quasi tutte le altre squadre della LCS. Se a questo roster dei Guardiani d’Oro viene concesso un altro anno per riunirsi, la squadra potrebbe finalmente trasformarsi da un contendente di medio livello in una vera minaccia di alto livello nella LCS.

Immortals: quanto sarà grande la ricostruzione necessaria per il roster?

Il primo anno nella LCS for Immortals è andato male. Un roster patchwork in continua evoluzione è arrivato all’ottavo e al decimo posto nella classifica LCS rispettivamente nella divisione Primavera e Estate. La squadra ha vinto solo 12 delle sue 36 partite nel 2020, lasciando molto a desiderare verso la bassa stagione.

Se Immortals vuole cambiare le cose prima della prossima stagione, dovrà valutare esattamente come colmerà i buchi rimasti nel roster della squadra dopo il rilascio di quattro dei cinque titolari della squadra. A tutti gli effetti, un’esplosione totale del roster potrebbe essere la migliore linea d’azione dell’organizzazione.

Team Liquid: quali mosse si possono fare per garantire il successo internazionale?

Prima del 2020, il Team Liquid sembrava pronto a portare le speranze del Nord America nel profondo del Campionato del mondo di quest’anno. Aggiungendo l’ex finalista dei Mondiali Broxah al gruppo di un roster che era già pieno di giocatori che avevano trovato una grandezza internazionale senza limiti, molti fan pensavano che Liquid si fosse rapidamente trasformato in una seria minaccia internazionale.

Ma dopo aver visto Doublelift allontanarsi dal roster in vista della Summer Split e l’Impact, secondo quanto riferito, dovrebbe essere sostituito dall’ex top laner Rogue Alphari, Liquid sta chiaramente attraversando un periodo di transizione. Con il contratto di Broxah che scadrà tra pochi giorni, molti punti interrogativi circondano Liquid mentre l’organizzazione procede attraverso quella che potrebbe essere la sua offseason più decisiva nella memoria recente. Ma non c’è dubbio più grande che se le molte mosse di Liquid saranno in grado di aiutare la squadra a ottenere abbastanza slancio per raggiungere il successo sulla scena internazionale nel 2021.

TSM: Chi sostituirà Bjergsen?

Foto tramite Riot Games

Il processo di sostituzione di Bjergsen non è solo il più grande punto interrogativo di TSM, è la più grande domanda che circonda l’intero campionato. Quando Bjergsen si ritirò, la North American League perse il suo giocatore più iconico. Ora, il peso di sostituire un giocatore con una carriera leggendaria ricade sulle spalle del front office di TSM.

Correlati: 3 potenziali sostituzioni di corsia centrale per Bjergsen su TSM

La squadra potrebbe scegliere di lanciare un sacco di risorse a un centrocampista affermato da qualche parte nel mondo nella speranza di aumentare immediatamente le sue possibilità di vincere agli eventi internazionali. Se TSM dovesse seguire quella strada, nomi come Nemesis, Perkz o potenzialmente anche Chovy sarebbero adatti. Un altro percorso che TSM potrebbe prendere in considerazione è quello di assumere un talento relativamente giovane, coltivare il potenziale di quel giocatore e creare il prossimo grande centrocampista nordamericano nell’arco dei prossimi anni.

Indipendentemente da come TSM si avvicini al vuoto monumentale che dovrà colmare nella corsia centrale, la squadra avrà comunque Bjergsen a bordo per avere una mano nel successo del suo erede. Il fatto che sarà ancora coinvolto con la squadra come membro principale del suo staff tecnico è sicuramente un vantaggio positivo per l’organizzazione che va avanti.

Assicurati di seguirci su YouTube per ulteriori notizie e analisi sugli eSport.

Casino/Bookmaker Opinione Bonus Recensione Visita
Bonus del 100% del primo deposito fino 122€ Recensione Visita
Il bonus del 100% del primo deposito è di 120€. oppure 100€ di FREEBET Recensione Visita
100% Bonus sul primo deposito € 150 Recensione Visita
Ricevi ora fino a 150€ per le scommese e 200€ per il casinò Recensione Visita
Bonus del 100% del primo deposito fino 100€ Recensione Visita

Lascia La Tua Opinione