Le 5 migliori squadre VALORANT in Nord America

By Ucatchers Ultime Notizie di Valorant

Quando VALORANT è entrato in beta all’inizio del 2020, c’era un interesse immediato per il potenziale competitivo del gioco sia da parte delle organizzazioni di eSport che dei giocatori professionisti.

Molte squadre hanno iniziato i loro sforzi di reclutamento già ad aprile prima che Riot pubblicasse il gioco completo. I giocatori di tutto il mondo sono passati a VALORANT anche prima, partecipando a tornei beta per conto di varie squadre non firmate nel tentativo di far conoscere il loro nome come future star.

Negli ultimi mesi, la polvere ha iniziato a depositarsi sulla scena americana e stanno iniziando a emergere i contendenti per i migliori team VALORANT iniziali nella regione del Nord America. Ecco le attuali cinque migliori squadre VALORANT che gareggiano in Nord America in base ai risultati della competizione finora.

TSM

La TSM ha firmato l’intero roster VALORANT il 22 maggio. La squadra era composta da cinque ex giocatori professionisti di CS: GO, tra cui Taylor “drone” Johnson, Matthew “WARDELL” Yu, Yassine “Subroza” Taoufik, Stephen “reltuC” Cutler e James ha “annebbiato” Cobb. I veterani degli sparatutto tattici hanno portato con sé molti anni di esperienza competitiva, che ha iniziato a dare i suoi frutti per TSM immediatamente quando sono entrati in VALORANT come probabilmente la migliore squadra del Nord America finora.

Hanno iniziato vincendo eventi più piccoli come il torneo Counter Logic Gaming – Blitz Cup # 2 online e il torneo Immortals First Light, che si sono svolti entrambi a maggio. Alla fine di maggio, TSM ha sconfitto il T1 nelle finali del T1 x Nerd Street Gamers Showdown per ottenere la prima vittoria in un evento VALORANT di livello A. Hanno seguito quella vittoria con un luglio roccioso, ma hanno trovato il loro passo ancora una volta in agosto, quando hanno vinto il torneo A-Tier FaZe Clan Invitational, sconfiggendo Sentinels in una serie finale 3-2.

Oltre a vincere quegli eventi di livello A, TSM ha anche vinto o si è piazzato molto in vari eventi di livello B come la Pittsburgh Knights Invitational Gauntlet Series e la 30Bomb: Summer Cup – 2020. La loro costante capacità di vincere eventi distingue definitivamente TSM dal squadre meno coerenti e meno vincenti. Per ora, almeno, la squadra VALORANT di TSM è la squadra da battere.

Sentinelle

Le sentinelle sono state una delle prime organizzazioni a lanciare il guanto di sfida in VALORANT. Hanno fatto enormi ondate nella scena degli eSport firmando l’MVP della Overwatch League Jay “Sinatraa” Won nel loro roster VALORANT a metà della stagione OWL 2020. Sinatraa è stato raggiunto dagli ex professionisti di CS: GO Shahzeeb “ShahZaM” Khan, Jared “zombs” Gitlin e l’ex giocatore di Apex Legends Hunter “SicK” Mims. A giugno, i Sentinels hanno completato il loro roster firmando l’ex professionista di CS: GO Michael “dapr” Gulino.

Da quando hanno finalizzato il loro roster inaugurale, i Sentinels hanno giocato molto bene. Hanno iniziato con un quarto di finale deludente al T1 x Nerd Street Gamers Showdown, ma sono stati in grado di seguirlo con vittorie al Pax Arena Invitational, 30Bomb: Summer Cup – 2020 e al torneo Pop Flash VALORANT. Sono anche riusciti a guadagnare il secondo posto al FaZe Clan Invitational dopo aver perso la partita finale contro TSM.

Alcuni dubitavano della decisione di Sentinels di prendere giocatori da Overwatch e Apex Legends, piuttosto che attenersi ai professionisti di CS: GO. Ma Sentinels ha dimostrato che puoi costruire un forte team VALORANT attingendo a una varietà di pool di talenti eSport. I migliori giocatori VALORANT non sono determinati da ciò che hanno fatto in passato, ma solo da dove si stanno dirigendo in futuro. Se il loro eccellente inizio è qualcosa da non perdere, le Sentinelle si stanno dirigendo direttamente verso l’alto.

Ti piace il gioco d'azzardo? guarda le ultime notizie di Controlla la nostra nuova recensione di 20bet scommesse.

Nuvola 9

Cloud9 ha rivelato il primo membro del loro elenco VALORANT il 12 aprile, annunciando la firma di Tyson “TenZ” Ngo. Dopo di che rimasero relativamente in silenzio, fino a giugno, quando annunciarono che Skyler “Relyks” Weaver si era unito alla squadra. A luglio, hanno ingaggiato Mitch “mitch” Semago e il leader del gioco Josh “Shinobi” Abastado. Infine, il team ha completato il proprio roster in agosto portando Daniel “vice” Kim. Tutti i giocatori ingaggiati da Cloud9 avevano un background in Counter-Strike.

Allenato da Ash “Chu” Long, questo team ha mostrato successi e risultati costanti nei primi mesi di attività. Potrebbero non essere la migliore squadra del Nord America, ma sono sicuramente tra i primi cinque. Si sono piazzati terzi al torneo Pop Flash, NSG x Renegade Invitational e al Pittsburgh Knights Invitational Gauntlet Series. Anche prima di firmare il roster completo, la squadra ha avuto successo in una varietà di tornei di livello B, vincendo l’Elite Esports – Rivalry Bowl North America a maggio e piazzandosi seconda al Pulse Invitational e al Pax Arena Invitational.

È all’inizio del ciclo di gioco di VALORANT e le cose possono cambiare rapidamente negli eSport, ma in questo momento Cloud9 sta schierando una delle squadre più forti in circolazione. Dovremo aspettare e vedere come si accumuleranno negli eventi più importanti del prossimo anno.

Gen.G

I Gen.G hanno firmato il loro roster VALORANT interamente franco-canadese il 4 maggio. La formazione iniziale era composta da Keven “PLAYER1” Champagne, Danny “huynh” Huynh, Michael “MkaeL” De Luca, Anthony “gMd” Guimond e Loic “effys “Sauvageau. Come Cloud9, questo elenco è composto interamente da ex giocatori di CS: GO. Nei primi giorni della scena competitiva di VALORANT, questa squadra ha messo in scena alcune grandi prestazioni e si è mostrata promettente nell’ultimo sparatutto di Riot.

Hanno iniziato vincendo il B-tier T1 x Nerd Street Gamers Invitational, che è stato giocato sulla versione beta del gioco. Sono stati quindi i vincitori della Counter Logic Gaming – Blitz Cup # 2, in seguito all’uscita del gioco completo. Da allora hanno messo su alcune buone prestazioni e alcune prestazioni non così buone. Hanno lottato al T1 X Nerd Street Gamers Showdown, che è stato il primo evento di livello A di VALORANT in Nord America. Ma sono stati in grado di metterlo insieme per sconfiggere Cloud9 e vincere il Pulse Invitational a luglio. Alla fine, hanno piazzato un rispettabile piazzamento tra i primi quattro al FaZe Clan Invitational.

Sebbene abbiano avuto alcuni finali deludenti, incluso il calo nei quarti di finale al Torneo online Pop Flash, hanno dimostrato di essere in grado di sconfiggere alcune delle migliori squadre del Nord America e potrebbero benissimo fare il loro passo con l’arrivo della scena VALORANT nel proprio.

immortali

Gli Immortals sono entrati in VALORANT a maggio, rivelando i loro primi quattro giocatori. Da allora hanno subito alcuni aggiustamenti del roster. La loro squadra attuale è guidata dalla super star mongola Amgalan “Genghsta” Nemekhbayar ed è sostenuta da Noah “jcStani” Smith, Jason “nettuno” Tran, Jason “jmoh” Mohandessi e Andrew “ShoT_UP” Orlowski. Sono allenati dall’ex vice allenatore dei Los Angeles Valiant Jordan “Gunba” Graham.

Sebbene non abbiano ancora vinto un evento di alto livello, gli Immortals hanno comunque dimostrato le abilità necessarie per essere uno dei migliori team VALORANT in America e hanno ottenuto ottimi piazzamenti in vari eventi. Sono arrivati ​​terzi al T1 x Nerd Street Gamers Showdown e terzi al più piccolo evento Immortals First Light, entrambi svoltisi a giugno. Sono riusciti ancora una volta a conquistare il terzo posto all’invito del Clan FaZe, dove sono stati eliminati dalle Sentinelle.

La squadra ha avuto un brutto momento tra la metà e la fine di agosto, classificandosi dal quinto al sesto sia al Pop Flash che al Pittsburg Knights Invitational Gauntlet Series. Dopo i due tornei duri, la squadra ha visto tre membri partire per altri roster VALORANT. Dopo aver sostituito quei giocatori il 13 ottobre, c’erano dei dubbi sul fatto che la nuova squadra avesse le capacità per pagare i conti. Questi dubbi sono stati messi a tacere quando si sono classificati secondi ad Andbox al NGS x Renegades Invitational il 18 ottobre usando il loro roster aggiornato.

Casino/Bookmaker Opinione Bonus Recensione Visita
Bonus del 100% del primo deposito fino 122€ Recensione Visita
Il bonus del 100% del primo deposito è di 120€. oppure 100€ di FREEBET Recensione Visita
100% Bonus sul primo deposito € 150 Recensione Visita
Ricevi ora fino a 150€ per le scommese e 200€ per il casinò Recensione Visita
Bonus del 100% del primo deposito fino 100€ Recensione Visita

Lascia La Tua Opinione