Team Singularity interrompe la partnership con Dashthreads

Singolarità di squadra ha annunciato l’annullamento della sua partnership con l’azienda di abbigliamento Dashthreads, secondo una dichiarazione rilasciata dall’organizzazione danese.

1

Singularity ha nominato Dashthreads come suo fornitore ufficiale di merci all’inizio del 2020, tuttavia, l’accordo tra le due entità è ora concluso a causa di presunti “ mancanza di professionalità, bugie e maltrattamenti della partnership ”.

Singolarità di squadraCredito immagine: Team Singularity

CORRELATO: Pluck GG lancia l’Accademia di eSport con il supporto di Team Singularity

renderimage

In un post ufficiale sul sito web dell’organizzazione, Team Singularity si è scusato con i suoi fan, giocatori, influencer, creatori di contenuti, management e comunità per non essere in grado di consegnare la merce in tempo o in modo sbagliato. L’organizzazione ha promesso di mettere le cose a posto e ha promesso di “agire” contro il suo ex fornitore di merci.

Atle Stehouwer, fondatore e CEO di Team Singularity ha scritto: “Non so nemmeno da dove cominciare per quanto riguarda la descrizione della sensazione di delusione che provo e gli ultimi tre mesi hanno causato così tante frustrazioni e vibrazioni negative che hanno risuonato internamente, che abbiamo semplicemente dovuto tagliare la fonte di queste frustrazioni separandosi da DashThreads. “

Stehouwer afferma che Team Singularity ha riscontrato prodotti mancanti e non è riuscita a eseguire i piani di marketing negli ultimi 3-4 mesi a causa dell’incapacità di DashThreads di adempiere ai propri obblighi.

CORRELATO: Team Singularity dà il benvenuto alla partnership con KontrolFreek

“Sono molto triste che le mie peggiori paure prima di entrare in questa partnership all’inizio di quest’anno si siano avverate e mi assumo la piena responsabilità per un accordo che non dovrebbe mai essere concluso”, ha continuato Stehouwer. “Non mi prenderò la briga di dare a persone e startup una seconda possibilità, sono solo triste che DashThreads e [DashThreads CEO] Devin Fry ha deciso di non superare le accuse precedenti e dimostrare che si trattava di una startup legittima. Le azioni parlano più forte delle parole”.

Esports Insider afferma: L’industria degli eSport è ancora nuova e questo, sfortunatamente, si traduce in rischi che potrebbero non essere ripagati. Proprio come la bolla “dot com” degli anni ’90 ha dato origine a giganti come Google, ha visto anche un’ondata di start-up che alla fine hanno chiuso. Esports Insider non ha alcuna conoscenza personale di come DashThreads conduce i propri affari, ma se le accuse sono vere, la testimonianza negativa di Team Singularity non farà alcun favore a questa start-up.

renderimage

Iscriviti a ESI su YouTube

3

Suscribete a la Newsletter
Aceptas nuestras politicas de privacidad?